Alla scoperta di un’Ipovia per l’Italia 2.400 chilometri in due mesi

Dal 10 settembre al 13 novembre 2004 una spedizione italo-austriaca ha tracciato un Ipovia da Marsala in Sicilia ad Arta Terme in Friuli Venezia Giulia e fino a Kötschach Mauthen in Austria. I cavalieri Barbara Essl e Massimo Peresson - lei fotografa e giornalista, lui Campione Europeo del Trekking - hanno elaborato una media di 30 chilometri ogni giorno, per un totale di più di 2.400 chilometri.
Durante il viaggio Essl e Peresson hanno raccolto tutte le informazioni necessarie alla messa a punto di una rete di sentieri che colleghino Marsala con Kötschach Mauthen, percorribili non solo a cavallo, ma anche a piedi o in mountain bike. Sono state scattate 5.000 fotografie documentando il tragitto, gli Agriturismi incontrati e i centri storici e paesaggistici passati.


Il progetto è sponsorizzato dall’ AIAT della Carnia, da Ford Italia, dalla Pongratz Trailer Group e dal Caseficio Alto But. Inoltre hanno sostenuto il viaggio: Landmaschinen Stefan Gailer, CIA (Confederazione Agricoltori Italiani del FVG), Italfiocchi, Miele Seccardi Silvio e il Comune di Arta Terme.

Il viaggio ha suscitato un grande interesse delle mass media europee. Sono stati effettuati numerosi servizi televisivi e radiofonici e scritti tanti articoli.

I Cavalieri

Massimo Peresson è imprenditore agrituristico d’Arta Terme in Carnia (Friuli). Inoltre è guida ANTE di cavallo e istruttore tecnico FISE di secondo grado. È conosciuto in tutta Italia come Campione Europeo di Trekking con il suo stallone Lawyer (European World Running Trophy 2002 Bratislava) e per i suoi lunghi viaggi a cavallo. Da tanti anni promuove il turismo in Carnia collaborando con la stampa italiana ed estera, impegnandosi nei progetti transfrontalieri.

Barbara Essl, fotografa e giornalista, svolge da tanti anni la sua professione tra Austria e Italia. È stata redattrice del telegiornale “Südtirol Heute” a Bolzano e producer per la ZDF, TV tedesca, a Roma. Ha realizzato un programma settimanale Alpe Adria (Carinzia, Friuli e Slovenia) nella televisione austriaca ORF di cui è stata conduttrice e redattrice. Ha condotto il telegiornale regionale all’ORF carinziano.

La spedizione è accompagnata dagli assistenti tecnici Giacomina Dereani e Gino Chiussi.